Il cantiere di "Musicaperta" 

Incontro con Clemente e Stefano Amoroso, durante i lavori per la costruzione di una nuova struttura musicale

Articolo di Emilio Di Donato


Caserta, 16 Sett. 2000.
Incontro Stefano Amoroso e Clemente Amoroso (cugini) mentre sono al lavoro nella nuova struttura musicale che stanno costruendo con tanta passione, e che chiameranno "Musicaperta", in Rione Tescione. Clemente musicista e bassista dei Nafta. Stefano ama la musica ed e' un bravo programmatore di PC. Insieme a Fausto Colella, il "tecnico" del gruppo e anche musicista, stanno realizzando una struttura che contiene una sala prove professionale, una ampia regia computerizzata attraverso cui si possono registrare dal vivo i gruppi in sala. "Ci vogliono ancora due o tre mesi per terminare - dice Clemente - La sala stata realizzata da noi ma usando una consulenza esterna. Siamo stati in contatto con la Wizard Production di Londra, che ci sta istruendo nella costruzione. Con noi ha collaborato fino a poco fa Nicola Fusco, un audiofilo molto in gamba."


Che computer utilizzerete?
Stefano: Due Mac con schede Pro Tools. Per quanto riguarda l'utilizzo del Computer per le riprese e le registrazioni, ci affidiamo al nostro socio Fausto Colella. Lui vive in simbiosi col computer, vive all'interno della scheda madre e i suoi piedi li inserisce direttamente nella spina.
Clemente: Abbiamo anche amici che ci stanno aiutando in modo concreto. Mimmo Ciaramella, degli Avion Travel, ci dar un set di piatti di batteria della UFIP, poich lui ne endorser (n.d.r. ovvero ne pubblicizza l'immagine).
Quanto tempo state dedicando a quasta realizzazione?
Stefano: Io e Clemente ormai quasi viviamo insieme, dormiano, magiamo e lavoriamo per la sala ogni giorno.
Cosa vi ha spinto ad aprire questa struttura?
Clemente: Innanzitutto la passione, ma vogliamo fare i passi poco per volta, per farne una professione.
Stefano: Ho sempre suonato in piccoli gruppi ma stavolta voglio fare qualcosa di professionale, mettedomi "al di l del muro", in sala regia. A me piace non solo ascoltare la musica, ma soprattutto vederla nascere, creare. Mi piace conservare il punto di vista disincantato dell'ascoltatore qualsiasi. Cos come per i quadri, bello possederli ma ancora di pi osservarne il processo della ideazione e realizzazione. Cos, dall'esterno, mi piace mantenere un punto di vista obiettivo, da "acquirente", senza farmi quindi fuorviare dal fatto che quel brano lo sto creando io.. All'autore il brano sembra sempre bellissimo anche quando non lo (o talvolta il pezzo bellissimo e all'autore non piace).


Clemente mi illustra le doppie pareti e le controsoffittature adatte ad isolare acusticamente le stanze.
Clemente: Mi sono girato gli studi di mezza Italia, sono in contatto con tanti fonici. Ieri sera sono tornato da Milano, e mi sono girato tante sale per vedere come sono realizzate.
La struttura parecchio grande, non penso vi limiterete a farne una sala prove...
Stefano: Certo. Intendiamo anche fare nostre produzioni, e intendiamo sfruttare soprattutto Internet come mercato dei nostri lavori.

 

Clemente Amoroso

 

 

www.casertamusica.com e www.locali.caserta.it. Portali di musica, arte e cultura casertana  
Mail: redazione@casertamusica.com; Articoli e foto   Casertamusica.com  1999 / 2006
In assenza di espressa autorizzazione vietata la riproduzione o pubblicazione, totale o parziale, degli articoli.