Linux Day

Caserta 27novembre 2004

Articolo e foto di Fausto Napolitano


Sabato 27 Novembre si e' svolto a Caserta, presso il dopolavoro ferroviario, il terzo linuxday dell'hacklab 81100, laboratorio informatico goliardico con sede a Caserta, insieme alla collaborazione di HMN, hacklab Napoli.
Giornalisti, scuole, insegnanti, curiosi, appassionati, gente capitata per sbaglio o per caso. Questo stato il pubblico del nostro LinuxDay: circa 700 persone. La manifestazione stata corredata da una splendida introduzione su "Linux e formazione", che ha avuto come ospiti l'Ing. Giuseppe Ciaburro (www.ciaburro.it) su "Tutti a scuola con linux", Daniel Donato, Ph. D. in scienze della comunicazione, presso l'universita' di Salerno su "Linux & Professionisti" ed Alessandro Farina, CEO D.S.A. S.r.l. su "Linux & Azienda".

Dopo sono partiti i workshop inerenti il software libero ed il suo uso, un torneo di quake2 (http://www.idsoftware.com/games/quake/quake2 ), che aveva come premio un mouse ed una tastiera wireless.

In un angolo, vendita magliette e cd Linux.
Quando mi chiedono cos'e' linux, sono sempre generico. Almeno con chi non nel campo informatico: "Ma cos' Linux?", "Ma perch gratis"?, "Ma a voi cosa ve ne viene?" sono le tre principali domande davanti alle quali rispondo con difficolt quando a chiedermelo
un non-informatico. E allora inizio a fare analogie. Inizio a dire: "B... tu usi windows?". E se la risposta si allora proseguo e dico "B, vedi, Linux ha le finestre, ha le icone, ha i programmi come su windows, ma gratuito, frutto della collaborazione di migliaia di
persone in tutto il mondo, e se hai tempo posso spiegarti i pro ed i contro". Lo dico tutto d'un fiato e spero di essere capito. Il Linuxday che abbiamo fatto a Caserta, dove parlare di software libero ancora pi difficile che parlare di software, di informatica, di computer, servito, speriamo, sostanzialmente per coprire l'imbarazzo dello  spiegare alla gente cos' Linux, e farglielo vedere direttamente. Divertendoci anche noi.
Non sono un fanatico di Linux, non costringo la gente ad usarlo, non trovo motivazioni politiche in questa scelta. Ognuno porta avanti la ragione che ci trova.
La realt che come hacklab ci piaciuto fare questa cosa. Ci piace stare assieme e creare qualcosa di costruttivo. Troviamo motivazione nel divertimento, a volte goliardico, che ci spinge a rendere la gente partecipe di quel grande movimento che va sotto il nome comune di "GNU/Linux".
Fausto Napolitano, hacklab "hackaserta 81100": http://81100.eu.org
Approfondimenti: http://www.gnu.org/home.it.html

 

 

 

 

 

 

www.casertamusica.com e www.locali.caserta.it. Portali di musica, arte e cultura casertana  
Mail: redazione@casertamusica.com; Articoli e foto   Casertamusica.com  1999 / 2006
In assenza di espressa autorizzazione vietata la riproduzione o pubblicazione, totale o parziale, degli articoli.