Alla Libreria Ticonzero si discute di "bambini cresciuti tra i sacchetti"

Caserta, 18 aprile 2009

Articolo di Pia Di Donato, foto di Claudia Del Prete

Sabato 18 aprile, S. Nicola la Strada (CE). Non solo libri alla Libreria Ticonzero: la neonata libreria oramai si propone sempre pi come luogo di incontro e di discussione, magari davanti a qualche taralluccio, un biscotto (sempre presenti sul bancone).
E quindi non raro incontrarsi (oltre che per le presentazioni di libri), anche per "fare colazione" con i prodotto del commercio equo e solidale o per ascoltare e scambiare chiacchiere con i musicisti
Anche l'incontro di questa sera non ha avuto lo scopo (assolutamente ovvio e corretto) di invitare all'acquisto di libri, ma di tener viva l'attenzione sulla cosiddetta "questione rifiuti"
L'argomento stato affrontato in modo diretto e da tre punti di vista.
Ha iniziato il dottor Marbella che ha semplicemente riportato i risultati di una statistica che vede gli abitanti della Campania con una aspettativa di vita di "due anni secchi" inferiore a quella del resto d'Italia. Il problema non tanto quella dell'immodizia e dell'emergenza dell'anno scorso, ma dei danni perpetrati, specie dalle industrie del nord (quel nord che ora punta il dito accusatore) che per anni hanno sversato "scientemente" i loro rifiuti industriali nelle nostra campagne.
Ma non solo quello che hanno fatto negli anni passati a danneggiarci, ha quindi continuato il Presidente di Coldiretti Campania Vito Amendolara, ma anche il tentativo di "lucrare" sul "nostro inquinamento" sempre da parte di industrie del Nord. Alcune di queste infatti si sono offerte di impiantare industrie per la produzione di biogas o biodiesel sui territori "inquinati". Guarda caso l'estensione richiesta (e da cementificare) sempre abnorme, la materia prima viene esportata da fuori (e quella che abbiamo riman), il prodotto finale quasi mai rimane in zona (ma viene diligentemente portato al nord) e, colmo dei colmi almeno per il biodiesel, che non ha mercato!
Ulteriore scandalo la mancanza di strumenti per combattere il fenomeno delle discariche abusive: su oltre 3000 censite, abbiamo poco meno di 100 fra funzionari vari (carabinieri, magistrati, etc..) che, fra mille difficolt e intrecci "quantomeno singolari" che possono intervenire. Infine la cosiddetta "bonifica" che, pur fra mille ostacoli, dovrebbe partire....
Un quadro non del tutto sconfortante - "una luce alla fine del tunnel si vede" ha ottimisticamente auspicato Amendolara - che ha suggerito a Marilena Lucente, presente come "esperta mamma" pi che come scrittrice, visto l'argomento "bambini", di invitare tutti alla resistenza e alla resilienza.
I due termini ci dicono esattamente cosa, come adulti ed educatori, dobbiamo fare ed questo che in effetti importante alla fine di qualsiasi discorso di tipo emergenziale. Resilienza vuol dire "sopravvivere ad un trauma": dobbiamo sperare di vedere la nostra terra "risanata" e non assuefarci alle sue ferite. Resistenza invece - nelle parole della scrittrice- ci invita a insegnare ai nostri figli al rispetto delle regole, dei doveri di cittadini ma, contemporaneamente, ai diritti ed a protestare quando  vengono negati
Una discussione davvero interessante e spesso "fuori dagli schemi" che ha fatto fare tardi (ma tanto c'erano tarallucci, biscotti e buon vino rosso a placare qualche morso della fame) nel piccolo-grande spazio che, suggeriamo a Laura Matarese, non dovrebbe esser chiamato "libreria" ma "lib(r)era"....

Consulta: Libreria "Ticonzero": eventi di Aprile

Casertamusica.com - Portale di musica, arte e cultura casertana. Testi ed immagini, ove non diversamente specificato, sono proprietà di Casertamusica.com e della Associazione Casertamusica & Arte. Vietata ogni riproduzione, copia, elaborazione anche parziale. Tutti i diritti riservati. Per segnalazioni: redazione@casertamusica.com
Related sites: Orchestra Popolare Campana - Locali Caserta - Corepolis - Centro Yoga L'Arnia.