Proiezione 'Parole Fotosensibili' e Live Fotosensibile con Fausto Mesolella

S. Maria C.V. (CE), 9 dicembre 2010

Articolo di Pia Di Donato

La decima edizione del Mitreofilmfestival cambia leggermente la formula guardando alla storia di 10 anni in cui, con tenacia, si imposta sul territorio diffondendo la cultura cinematografica ma sopratutto formando giovani e valorizzando risorse gi presenti sul territorio. Queste in sostanza le parole di benvenuto che, con orgoglio, la oresidente, Paola Mattucci Ventriglia, ha pronunziato in apertura della prima delle tre serate della rassegna.
Come nelle precedenti edizioni, tutto il festival si svolge all'interno del Teatro Garibaldi, con sessioni mattutine dedicate ai cortometraggi ed ai seminari, e le serate agli spettacoli.
Ovviamente un corto, proiettato in anteprima nazionale, perfettamente in linea con il festival, ma la scelta stata davvero particolare.
C' un progetto, Carillon, portato avanti dalla coppia di musicisti formata da Donato Cutolo e Fabio Tommasone, che si concretizzato gi nella pubblicazione di un libro-musicale dal titolo omonimo. Il successo di questa pubblicazione (grazie all'intuito della Casa Editrice Zona) andato al di la delle pi rosee aspettative.
L'impressione che ho avuto leggendo questo libro-musicale che puoi "usarlo" in tre modi: perdendoti delle poesie, ascoltando "ad occhi chiusi" la musica, immergendoti in un mondo fantastico facendo tutte e due le cose (leggere ed ascoltare).
A questo uso, gi multimediale, si sono poi aggiunte le immagini, girate da Alfredo Buonanno.... e il cerchio si chiuso.
Lo spettacolo stato dolcissimo. Nessuno dei tre elementi ha prevaricato gli altri. Ottima la scelta dei musicisti (Fausto Mesolella e Fabio Tommasone) di suonare in penombra per non "distrarre" l'attenzione dalle immagini. L'interplay tra i due musicisti stato apprezzato anche perch era evidente sia la competenza tecnica che la fiducia reciproca.
Il cortometraggio per la prima volta stato proiettato per intero: per quanti sono iscritti a Facebook negli ultimi mesi era stato possibile seguire le solo le prime due parti (delle tre di cui composto). Questo ha creato un  clima di aspettativa e di curiosit che certamente ha contribuito a riempire il teatro.
E le aspettative sono state mantenute.....

Casertamusica.com - Portale di musica, arte e cultura casertana. Testi ed immagini, ove non diversamente specificato, sono proprietà di Casertamusica.com e della Associazione Casertamusica & Arte. Vietata ogni riproduzione, copia, elaborazione anche parziale. Tutti i diritti riservati. Per segnalazioni: redazione@casertamusica.com
Related sites: Orchestra Popolare Campana - Locali Caserta - Corepolis - Centro Yoga L'Arnia.