Rassegna d’arte contemporanea: “Antico/Contemporaneo in Terra di Lavoro”. 

Orta di Atella (CE), Dall'8 Dicembre al 6 Gennaio 2012

Comunicato stampa

SarÓ inaugurata l’8 dicembre alle ore18.00 nell’appartamento storico dell’antico Palazzo- Castello di Casapozzano (Orta di Atella - Caserta) la rassegna d’arte contemporanea dal titolo: “Antico/Contemporaneo in Terra di Lavoro”.
La mostra, presentata dall’associazione “Favole Seriche” di San Leucio e curata dallo storico dell’arte Alfredo Fontanella, vuole riproporre in chiave contemporanea il binomio antico/contemporaneo.
Le radici della sostenibilitÓ del mondo contemporaneo vanno, infatti, ricercate in quello antico. Gli artisti che partecipano alla rassegna attraverso l’ indagine antropologica, culturale ed artistica dei manufatti e delle tradizioni delle epoche passate, dell’antica Capua, dell’antica Allifae, Calatia, Trebula Balliensis, dalla testimonianza delle Fabulae Atellanae, ed in epoca a noi pi¨ vicina, attraverso le vicende costruttive del borgo e del Duomo di Casertavecchia, ci dimostrano come l’antico abbia soprattutto oggi molto da insegnarci. Questo insegnamento, al di la di quello meramente tecnico, evolutivo della storia dell’arte, ha un forte valore didascalico. La sostenibilitÓ del mondo contemporaneo va, infatti, ricercata in quello antico; l’estetica moderna Ŕ abituata a cercare la bellezza soprattutto nell’opera d’arte, che viene ammirata in quanto rappresentazione di un significato indipendente da qualsiasi vincolo utilitaristico o morale, l’approccio al mondo antico assume un valore simbolico, si tratta di una riflessione antropologica che trova certezze morali nel fare antico. Oggi ne abbiamo davvero bisogno.
In mostra le opere di: Raffaele Bova, Antonio Carrillo, Bruno Cristillo, Giovanna D’Amico, Mimmo Di Dio, Antonio di Grazia, Gianni D’Onofrio, Livio Marino Atellano, Battista Marello, Massimiliano Mirabella, Germaine Muller, Alessandro Parisi, Nicola Pascarella, Gianni Pontillo, Anna Pozzuoli, Enzo Toscano, Paolo Ventriglia.
L’allestimento curato da Favole seriche prevede l’utilizzo di sete di San Leucio, al fine di rievocare, nella suggestiva cornice dell’appartamento storico settecentesco, atmosfere di raffinata eleganza.

Castello di Casapozzano, Orta di Atella - Via Bugnano

Casertamusica.com - Portale di musica, arte e cultura casertana. Testi ed immagini, ove non diversamente specificato, sono proprietà di Casertamusica.com e della Associazione Casertamusica & Arte. Vietata ogni riproduzione, copia, elaborazione anche parziale. Tutti i diritti riservati. Per segnalazioni: redazione@casertamusica.com
Related sites: Orchestra Popolare Campana - Locali Caserta - Corepolis - Centro Yoga L'Arnia.