-

 

Eventi d’Autunno 2014 per la XXXIX Stagione Musicale

Pignataro Maggiore (CE) - dal 7 al 14 dicembre 2014

Comunicato stampa

Gli ‘Amici della Musica’ di Pignataro Maggiore presentano il cartellone degli Eventi d’Autunno 2014 per la XXXIX Stagione Musicale.
Apertura prestigiosa, domenica 7 dicembre alle ore 19.00, con il violoncellista Luca Signorini, solista di fama internazionale, compositore e scrittore, giÓ Primo Violoncello nell'orchestra Sinfonica della Rai, dell'Accademia di Santa Cecilia di Roma, del Teatro dell’Opera di Roma. Il Teatro di San Carlo di Napoli gli ha offerto, per “chiara fama”, il posto di Primo Violoncello. Con le Orchestre di Santa Cecilia, Scarlatti di Napoli, Maggio Musicale Fiorentino, San Carlo di Napoli ha eseguito con grande successo brani del repertorio solistico per violoncello, sotto la direzione, tra gli altri, di Carlo Maria Giulini, Daniele Gatti, Jeffrey Tate, in templi della musica mondiale tra cui la prestigiosa “Casals Hall” di Tokyo. Ha inciso, a beneficio di Amnesty International, l'integrale delle suites di J. S. Bach per violoncello solo, di cui ci farÓ ascoltare alcuni brani. Il violoncellista Luca Signorini sarÓ affiancato, nella seconda parte del programma, dalla pianista Simona Padula, talento precocissimo, che svolge una ricca e vivace attivitÓ concertistica prendendo parte a Festivals italiani ed internazionali (Beethoven Rome Festival, Festival polacco “Jeunesses Musicales”, “Jugend Spielt Chopin und Mozart” di Vienna, “Young pianists play Chopin” di Varsavia, Festival delle Nazioni di Roma, Festival Internazionale di Amalfi, Festival Internazionale di Ischia, European Festival di Malta, Estate Musicale Sorrentina, Settimane Internazionali di Ravello).
Dunque un duo cameristico di altissimo livello che avremo il piacere di ascoltare nella nostra cittadina, davvero un appuntamento da non perdere.
Venerdý 12 dicembre, alle ore 18.30, la Biblioteca Comunale di Pignataro Maggiore e la Rivista ‘Le Muse’ presentano il volume “Storia di Pignataro in etÓ moderna: Il Seicento “ di Antonio Martone a cura della Biblioteca Comunale di Pignataro Maggiore e della Rivista “Le Muse”. Interverranno, per porgere i propri saluti, il Sindaco, Prof. Raimondo Cuccaro, la Prof.ssa Rossella Vendemia, Direttrice de “Le Muse”e la Dott.ssa Ilaria Bovenzi, Presidente della Biblioteca Comunale. Con l’Autore, Prof. Antonio Martone, ne discuteranno il Dott. G. Vozza, Editore in Casolla di Caserta, l’Arch. Giovan Giuseppe Palumbo, cultore di storia del territorio, la Prof.ssa Marcella Campanelli dell’UniversitÓ Federico II di Napoli. Modera il giornalista Salvatore Minieri
Infine, domenica 14 dicembre alle ore 19.00, il gruppo di musica etnica “Alas de Esperanza” ci presenterÓ un programma di musica andina, frutto di una progettualitÓ laboratoriale incentrata sull’espressione musicale come mezzo di incontro e di comunicazione fra i popoli.
Con Sara Sgueglia, voce, Florinda Sgueglia, voce, Pietro Sgueglia, chitarra e voce, Michele Iadicicco, voce, Francesco Iadicicco, basso e charango, Pasquale Simone, tiple e charango, Fabio Sbocciato, percussioni, Mario Sorrentino, fiati,
Programma: Viaje al sur, Phururunas, Fiesta de San Benito, Negro Jose, IboDiosen (Zampogna in la), Africa, Maria Land˛, MoliendoCafe, Condor / Clandestino
Alas de Esperanza Ŕ un’Associazione senza fini di lucro che da 20 anni, contribuisce alla lotta contro la disuguaglianza, la miseria, l'emarginazione per la solidarietÓ, abbracciando la missione di Don Carlo Iadicicco e sua sorella Geremia nelle periferie del Per¨, e quel pensiero che i discendenti dei popoli originari americani chiamano “sumakkawsay”. Per 20 anni l’associazione, attraverso la musica e l’intercultura come mezzi di comunicazione principali, ha sostenuto progetti di accompagnamento ampliamento e sviluppo di ComunitÓ Contadine, di edificazione e gestione di scuole per i poveri nella periferia di Lima, per i quechua delle Ande, fino ad arrivare agli indios della Selva Amazzonica centrale. Oggi Alas de Esperanza Ŕ una realtÓ ben radicata nel territorio, un gruppo musicale con delle produzioni discografiche, che ha preso a cuore le sonoritÓ della selva, e che dopo 20 anni si rinnova con l’innesto di giovani provenienti dai suoi laboratori. Dalle sonoritÓ delle Ande fino alla selva amazzonica, insieme con la mentalitÓ del rock e la poesia mediterranea, l’intento di Alas De Esperanza Ŕ quello di utilizzare la musica come strumento di incontro tra i popoli, per dire che Ŕ possibile vivere nella comprensione e nell’armonia, in questo pianeta madre terra in cui

Tutti gli eventi si svolgeranno nella Sala Concerti all’interno del Palazzo Vescovile di Pignataro Maggiore (Caserta).

Casertamusica.com - Portale di musica, arte e cultura casertana. Testi ed immagini, ove non diversamente specificato, sono proprietà di Casertamusica.com e della Associazione Casertamusica & Arte. Vietata ogni riproduzione, copia, elaborazione anche parziale. Tutti i diritti riservati. Per segnalazioni: redazione@casertamusica.com
Related sites: Orchestra Popolare Campana - Locali Caserta - Corepolis - Centro Yoga L'Arnia.