-

 

XIV festival-laboratorio palascianiano

Capua (CE) - dal 30 novembre 2019 al 23 maggio 2020

Comunicato stampa

 In varie sedi di Capua e dintorni, dal 30 novembre 2019 al 23 maggio 2020, l' Accademia Palasciania terrà il XIV festival-laboratorio palascianiano di scienza, filosofia, poesia, arti varie, gioco e umana armonia "L'idea dell'uomo". L'evento si articolerà in quattordici puntate, ciascuna delle quali – tranne l'ultima che sarà una festa – consisterà in una lezione-spettacolo di Marco Palasciano, talvolta integrata da momenti di laboratorio ludico, affettivo, biografico e teatrale cui tutte le persone presenti potranno partecipare.
Quanto al titolo del festival-laboratorio, "L'idea dell'uomo", è composto dalle lettere iniziali dei titoli dei tredici festival-laboratori precedenti, cosí riordinati (non cronologicamente): " La grande ruota delle umane cose", " Il laboratorio musicale di Marco Palasciano", " De natura mundi", " Euristicon", " Arca Arcanorum", " Dal Paleolitico a Palasciania", " Encyclopædia Cœlestis", " Le 77 meraviglie dell'Ottocento palascianiano", " La selva infinita", " Urna Maris barocca", " Oniricon", " Maieuticon", " Ortelius Room". Di ciascuno sarà replicata la puntata più significativa.

La puntata n. 1 vedrà l'«accademia meno accademica del mondo» in collaborazione con Capuanova e FaziOpenTheater e si terrà a Palazzo Fazio (Capua, via Seminario 10), come sempre a ingresso libero, alle ore 18.45 di sabato 30 novembre.
In tale data ricorreranno sia il X anniversario della prima lezione-spettacolo palascianiana (30 novembre 2009) sia il III anniversario della scomparsa di Eleonora Carmelina Bellofiore (30 novembre 2016). L'incontro consisterà appunto nella replica de "Il cielo stellato dentro di noi", che dieci anni fa concludeva "Il laboratorio musicale di Marco Palasciano", e includerà l'omaggio a Eleonora di una poesia che riassume la sua vita in ventiquattro versi. Il resto della lezione-spettacolo spazierà tra astronomia e astrologia, religione e filosofia, immaginazione e follia, toccando temi ora scientifici ora fantastici: fra l'altro il significato attribuito dagli antichi ai diversi corpi celesti, sui quali si proiettano le caratteristiche delle principali divinità, senza scordare che ognuna di esse era in origine la metafora di una delle componenti della condizione umana. Si tratterà anche di lunatici e viaggi sulla luna, della scoperta del pianeta di re Giorgio, del declassamento di Plutone, di astrofilia e astrofobia e altro ancora. Infine – ricorrendo anche le nascite di Ippolito Nievo, Jonathan Swift e Mark Twain, nonché le morti di Fernando Pessoa e Oscar Wilde – si leggeranno cinque loro brani connessi alla notte e agli astri, insieme con quello di Immanuel Kant cui si ispira il titolo della lezione-spettacolo.
Domenica 15 dicembre, ore 18.45, Biblioteca Garofano Venosta, a Palazzo della Gran Guardia (piazza dei Giudici 6), sede della Pro Loco, la puntata n. 2: una lezione-spettacolo di Marco Palasciano – intitolata "Arte contro Burocrazia"(dal II festival-laboratorio palascianiano "La grande ruota delle umane cose", 2010) – che ci condurrà attraverso il Panopticon delle Wunderkammern e altre meraviglie, ma anche orrori, spaziando tra gli estremi opposti della fiaba e della documentazione processuale. Si parlerà inoltre d'un ben diverso tipo di processo, quello creativo, e di classificazione – tutt'altro che burocratica – delle arti.

Altri eventi

Martedí 17 dicembre alle ore 18.45 si terrà in Sala Palasciano, nel Municipio (piazza dei Giudici 4), una edizione speciale di "100 Thousand Poets for Change"100 Thousand Poets for Change contro la guerra in Kurdistan: "Un fiore per il Rojava. Centomila poesie di guerra e pace". Dopo gli interventi introduttivi di Fabio Carbone e Marco Palasciano si terrà un reading collettivo: ciascuna delle persone presenti potrà declamare al leggio, o far declamare, uno o piú testi poetici suoi o altrui, principalmente sui temi della guerra e della pace. Reading gemelli si terranno nel contempo in tante altre città d'Italia e a Chamchamal, nel Kurdistan iracheno.

Per il programma completo vedi palasciania.blogspot.com. Per ulteriori informazioni coSala Palasciano, nel Municipio (piazza dei Giudici 4ntattare il 347 957 5971 o Palasciano in Facebook.

Casertamusica.com - Portale di musica, arte e cultura casertana. Testi ed immagini, ove non diversamente specificato, sono proprietà di Casertamusica.com e della Associazione Casertamusica & Arte. Vietata ogni riproduzione, copia, elaborazione anche parziale. Tutti i diritti riservati. Per segnalazioni: redazione@casertamusica.com
Related sites: Orchestra Popolare Campana - Locali Caserta - Corepolis - Centro Yoga L'Arnia.