-

 

Accademia Palasciania: eventi

Capua (CE)- maggio 2022

Comunicato stampa


 Dopo sei mesi di "letargo", tornate le temperature a favore d'uomo e a sfavore di virus, riprendono a Capua e dintorni le attività dell'Accademia Palasciania.
venerdí 6 maggio, ore 18.30, chiesa dei Santi Rufo e Carponio, corso Gran Priorato di Malta 40, Capua, "Il poeta di Capua. Dal locale all'universale e oltre"
lezione-spettacolo di Marco Palasciano sulla poesia di Giuseppe Centore, il quale presenzierà, fresco del suo novantesimo compleanno.
Sacerdote, già direttore del Museo Campano e dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose di Capua, Centore è unanimemente considerato uno dei maggiori esponenti della lirica religiosa dell'ultimo secolo. Tradotto in numerose lingue, ha a sua volta tradotto Paul Valéry e altri.
L'Accademia Palasciania – che, benché esterna a ogni religione, di esse sa apprezzare lo slancio trascendente – considera Centore il massimo poeta di Terra di Lavoro e ha inteso dunque rendergli omaggio, per l'occasione genetliaca, con questo evento. Evento in collaborazione con Capua Sacra, Cose d'Interni Libri e Capua Il Luogo della Lingua Festival, nell'àmbito del Patto per la Lettura di Capua "Città che legge" e del Progetto Schönberg, intitolato all'arcivescovo di Capua Nikolaus von Schönberg (una sua lettera del 1536 incoraggiò Copernico a pubblicare il «De revolutionibus») e il cui fine principale è appunto il dialogo tra fede e ragione.

Paralipòmeni del XIV festival-laboratorio palascianiano di scienza, filosofia, poesia, gioco e umana armonia "L'idea dell'uomo"

 A ingresso gratuito, in varie sedi di Capua e dintorni, dal 21 maggio al 1° novembre 2022 l'Accademia Palasciania terrà i Paralipòmeni (cioè «ciò che prima si era tralasciato») del XIV festival-laboratorio palascianiano di scienza, filosofia, poesia, gioco e umana armonia "L'idea dell'uomo".
L'evento si articolerà in quindici puntate che, tranne una (la XII edizione di "100 Thousand Poets for Change" in Terra di Lavoro), consisteranno nelle repliche di alcune tra le più belle lezioni-spettacolo di Marco Palasciano dello scorso decennio.
La puntata n. 1 si terrà alle ore 18.15 di sabato 21 maggio a Capua, in piazza Schönberg (precisamente nella zona dei tavoli da picnic, lato via Malpica; ma sul navigatore meglio cercare via Umberto D'Aquino), e consisterà nella replica di "Corpi segnati e anime sognanti", lezione-spettacolo tratta dal festival-laboratorio "Encyclopædia Cœlestis" (2014).
Si tratterà della musa Èrato, dagli antichi associata alla poesia amorosa e al pianeta Marte, e del contrasto fra l'eros – definito fra l'altro come «pratica di risignificazione dei corpi umani» – e la disumanizzazione conseguente alla repressione dell'eros; inoltre si giocherà a comporre distici elegiaci, e sarà consegnato il XXXII Premio dell'Amicarium.
Si consiglia di portare con sé una sedia pieghevole, poiché per sedersi vi sono in loco solo un muretto e le panche dei due tavoli.

Casertamusica.com - Portale di musica, arte e cultura casertana. Testi ed immagini, ove non diversamente specificato, sono proprietà di Casertamusica.com e della Associazione Casertamusica & Arte. Vietata ogni riproduzione, copia, elaborazione anche parziale. Tutti i diritti riservati. Per segnalazioni: redazione@casertamusica.com
Related sites: Orchestra Popolare Campana - Locali Caserta - Corepolis - Centro Yoga L'Arnia.