Ceneri di guerra

Il Ritratto di Dorian Gray

Alice: Frammenti di specchio

  

"All'ombra di Flora" all'Aperia della Reggia di Caserta

Caserta – dal 21 luglio 2018

Comunicato stampa

"All'ombra di Floria" è la rassegna teatrale in programma fino a fine agosto all'Aperia, nel Giardino Inglese. (per informazioni e per ritirare il proprio invito basta telefonare al numero 3770871944)
venerdì 20 luglio, "Ceneri di guerra", spettacolo del Liceo A.Manzoni di Caserta
“Ceneri di Guerra” è uno spettacolo liberamente tratto da Euripide, Omero, Eschilo, Seneca, Jacopone da Todi, Saffo. I testi sono a cura di Almerinda Della Selva, le musiche originali di Mario Del Treppo, i costumi di Titti Farina con la collaborazione di “Lab. Moda in Danza” e Maria De Stefano. Il supporto organizzativo di Andreina Pascarella, il responsabile tecnico è Eduardo Del Prete, il referente per i rapporti con l’Inda è Emilio Colucci.
La Regia è di Massimo Santoro e l’assistente alla Regia è Emanuele Perrotta.
Personaggi Interpreti
Andromaca Francesca Piccolo
Ettore Mario Mobiglia
Poseidone Domenico Schiavone
Atena Arianna Feo
Ecuba Roberta Cuomo
Cassandra Rossella Altobelli
Taltibio Emanuele Ianuale
Messaggero Agostino Ferrara
Menelao Piergiorgio Vella
Elena Sabrina Bruno
Achille Giuseppe Damiano
Prima Corifea Sissi Giametta
Coro Guerra Emanuele Perrotta
Coro Guerra Carmelo D'Amelio
Coro Guerra Michele Troiano
Coro Guerra Michele Carpino
Coro Guerra Seif Dridi
Coro Guerra Marco Barbato
Coro Guerra Vittorio Ricciardi
Coro Guerra Coro di Troiane Vittoria Fusco
Coro Guerra Coro di Troiane Luisa Caccavale
Coro Guerra Coro di Troiane Laura Marini
Coro Guerra Coro di Troiane Rosanna Mauro
Coro Guerra Coro di Troiane Fabiola Perrotta
Coro Guerra Coro di Troiane Angela Vollaro
Coro Guerra Coro di Troiane Nicole Perrotta
Coro Guerra Coro di Troiane Valentina Malatesta
Coro Guerra Coro di Troiane Viola Santoro
Coro Guerra Coro di Troiane Caterina Caiola
Coro Guerra Voce e Coro di Troiane Chiara D'Amico
Coro Guerra Coro di Troiane Benedetta De Carlo
Coro Guerra Coro di Troiane Gaia Schiavottiello
Coro Guerra Coro di Troiane Alessia Santoro
Coro Guerra Coro di Troiane Martina Marrone
Musicista Domenico Angelino
21 e 22 luglio
, La Bella e la Bestia
 Lo spettacolo è ispirato alla prima versione della fiaba, quella narrata da Madame Gabrielle-Suzanne Barbot de Villeneuve, che pare si sia stata ispirata, a sua volta, ad una storia vera avvenuta sulle sponde del Lago di Bolsena, in provincia di Viterbo. La messa in scena sarà in chiave Vaudeville ed è pensata per ogni fascia di pubblico. La tematica della diversità e del conflitto tra generazioni e mentalità differenti sarà il filo conduttore di un’opera dove la leggerezza, il ballo, il canto e la musica la faranno da padroni, raccontando le emozioni in maniera dinamica e coinvolgente.
Regia e drammaturgia: Francescoantonio Nappi
Coreografie: Federica di Benedetto
Belle: Chiara Vitiello
Bestia: Angelo Sepe
Lumiere: Andrea Cioffi
Tockins: Peppe Romano
Madame. Duvet: Federica Di Benedetto
Madame Plume: Manuela Urga
Madame Teapot: Mariachiara Vigoriti
Monsieur chien: Antonio Ferraro
MadameChat: Valeria Napolitano
Gaston: Massimo Polito
Le Tont: Gabriele Borriello
Mourice: Roberto Ingenito
Audry: Ester Esposito
Didier: Antonio Torino Comelacittà
LA STORIA
In un piccolo villaggio della Francia del 1.700 la vita scorre serena e monotona. Un Mondo rassicurante che sta stretto a Belle, giovane donna sognatrice e caparbia. Un giorno, il suo destino si intreccia con quello di un’orrida bestia che governa un castello nascosto nei boschi. Per amore di suo padre Belle si offre come prigioniera, ma, come in ogni fiaba che si rispetti, nulla è ciò che sembra: e combattendo contro il pregiudizio del volgo, un’antica maledizione e un aspetto mostruoso “la Bella e la Bestia” finiscono per innamorarsi. Ma la strada per il classico “e vissero tutti felici e contenti” è lunga e complicata.
28 e 29 luglio, Alice: Frammenti di specchio (nostro articolo)
Alice: Frammenti di specchio è una riscrittura di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carrol, una "variazione sul tema" rispetto al classico reso celebre dalla rilettura Disneyana in cui il Paese delle meraviglie si presenta come un luogo folle e onirico, specchio di una mente in frantumi che è come la mente di ciascuno di noi: colorata, variegata, folle e saggia assieme, tesa all'onirico. Un rifugio, un porto sicuro, una dimensione altra in cui Alice, giovane problematica, finisce per rifugiarsi, al sicuro dalle ansie e dalle pressioni del Mondo esterno Alice affronta i suoi incubi e le sue paure filtrandole nel caleidoscopio della sua fantasia visionaria.
Alice - Frammenti di Specchio si presenta quindi come un "trip": un viaggio che Alice compie nella sua mente guidata, sospinta, talvolta trascinata da M.White, che è un po' Bianconiglio, un po' narratore, un po', soprattutto, simboleggia l'ansia, il mal di vivere, il timore del futuro, l'orrore dello scorrere del tempo cui tutti noi siamo assuefatti. Ma ogni viaggio ha una meta, uno scopo, un senso. Alice, strada facendo, scoprirà il senso del suo viaggio e della sua vita, divincolandosi tra una folle regina pronta a mozzarle il capo e un improbabile alleato "matto come un cappellaio" .
IL CAST
Alice: Chiara Vitiello
Cappellaio Matto: Angelo Sepe
Mister Whyte: Franco Nappi
Fante Here: Andrea Cioffi
Regina di cuori: Angela Rosa D'auria
Fante di cuori: Alessandro Balletta
Brucaliffo: Aurelio De Matteis
Stregatto: Giuseppe Fiscariello
Pinco Panco/Panco Pinco: Gabriele Borriello
Scenografia: Vladimiro Esposito, Sebastiano Vivenzio
Disegno Luci: Marco Serra
Drammaturgia e Regia: Francescoantonio Nappi
Repliche:
Costo del biglietto: € 20,00 – riduzione a € 10,00 per bambini sotto i 10 anni
Info e prenotazioni Tel. 3313169215. Mail info.demiurgo@gmail.com
11 e 12 Agosto, compagnia Contro tempo Theatre e Illocateatro in "Sogno di una notte di mezza estate" regia di R. Adinolfi e Annarita Colucci (nostro articolo)
18 Agosto, La Compagnia Controtempo theatre in "Cyrano di Bergerac" di E. Rostand, regia di R. Adinolfi
Con Danilo Franti, Venanzio Amoroso, Lilith Petillo, Francesco Brunori, Milca Lemasle, Demetrio Paciotti e Marco M. Trotta
Note di Regia:
"Cyrano, prima di essere la tragedia della sincerità, è la tragedia della coerenza e innanzitutto, secondo me, la tragedia del tempo.
Guardando l’opera spesso ci chiediamo cosa sarebbe successo se lui avesse parlato in quel momento, ma l’opera di Rostand, come la vita, è implacabile, soprattutto, non torna mai indietro e così questo spettacolo scavalca decenni interi lasciandoci solo i punti salienti di un amore che non è mai esistito.
Registicamente, ho voluto raddoppiare questa unidirezionalità del tempo cercando di mettere sia l’attore che il personaggio di fronte ai bivi della vita.
Bivi sui quali Cyrano non ha mai dubbi. Ogni volta che deve scegliere tra il bene e il male,tra l’essere se stessi o quello che gli altri si aspettano che egli sia, fra la propria felicità e quella del prossimo, sa sempre qual è la strada giusta anche se è la più faticosa ed ogni volta ha il coraggio di prenderla.
Ognuno di noi, guardando quest’opera, vorrebbe essere Cyrano proprio perché ognuno di noi, guardando indietro, vorrebbe aver avuto il coraggio di essere coerenti con se stesso, fino alla fine, di fare solo ciò che si ama e, soprattutto, di avere il coraggio di amare qualcuno più di se stesso."
INGRESSO in via Maria Cristina di Savoia. E' possibile parcheggiare ai lati della strada o in un parcheggio libero che si trova verso la fine della stessa via.
I biglietti potranno essere acquistati prima dello spettacolo al botteghino dell'Aperia, previa prenotazione.
Il botteghino sarà aperto il giorno 18 agosto dalle 19.00 alle 20.30.
 Prenotazione Consigliata:  compagniacontrotempo@gmail.com, 346.7346677
Biglietto intero 20€
Ridotto bambini 7-13 anni 10€
Gratis sotto i 6 anni
25 agosto, Il Ritratto di Dorian Gray, di Oscar Wilde, uno dei più grandi capolavori della storia della letteratura Inglese. Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con l'associazione Gli Amici della Reggia di Caserta
Una riflessione sull’arte e la vita, un viaggio estetico ed emozionante, una storia avvincente nata dalla penna di un genio. Il Ritratto di Dorian Gray verrà raccontato in una chiave originale, onirica, al contempo poetica e surreale. La leggerezza, il sarcasmo, la passione, il genio, la dannazione, il tormento, la vita: tutto si rimescolerà impastandosi in tinte fosche e cupe: la vicenda di Dorian e del suo ritratto verrà raccontata da un cast di altissimo livello artistico e prenderà vita nelle meravigliose sale del castello Lancellotti, che sarà l’imponente scenografia dello spettacolo
Costo del biglietto: 15 euro (biglietto unico)
nfo e prenotazioni Tel. 3313169215 Mail info.demiurgo@gmail.com
26 Agosto, Compagnia teatrale Il Demiurgo in "Cenerentola", Regia di R. M. Giordano
IL Demiurgo Presenta una versione particolare ed avvincente, della classica fiaba di #Cenerentola, che in Giambattista Basile, Charles Perrault e i fratelli Grimm trova le sue versioni più note, e rivive qui, in una formula innovativa a metà tra il musical e la pantomima inglese nella quale canzoni, balli e dialoghi brillanti - talvolta estemporanei con il pubblico - renderanno particolarmente coinvolgente la storia. Questa versione, prodotta da Palco 11zero8 e scritta e diretta da Roberto Matteo Giordano, è sviluppata con spiccata comicità ed attenta fruibilità linguistica, e farà rivivere, tra luci, colori e sfumature fiabesche, la magia di un classico intramontabile nel quale è l’amore a trionfare.
A far da sfondo a una storia tra le più note, magiche e romantiche mai raccontate, una location tra le più belle al Mondo: l'Aperia della Reggia di Caserta.
Costo del biglietto: 15 euro (ridotto 10 euro per bambini dai 4 ai 10 anni)
Durata: 90minuti
I POSTI sono LIMITATI – INFO E PRENOTAZIONI
327 014 8209 - 331 3169215 (9.00-13.00/15.00-20.00)
mail: info.demiurgo@gmail.com

L’appuntamento per lo spettacolo è alle 20.30 presso l’ingresso di Via Maria Cristina di Savoia 10 (nei pressi del ristorante “Diana e Atteone”), il parcheggio è libero lungo la strada Via Maria Cristina di Savoia (stesso ingresso utilizzato per le altre rappresentazioni serali al Giardino Inglese). NO INGRESSO PRINCIPALE REGGIA
LOCATION
L' Aperia Reggia di Caserta si trova nel parco della Reggia di Caserta, posta alla sommità del giardino all'inglese.
Dall'ingresso del Giardino Inglese, attraverso i larghi viali posti sulla sinistra, si accede ad una struttura ad emiciclo il cui impianto originario risale all’epoca di costruzione della Reggia. Luigi Vanvitelli (1700-1773) intendeva utilizzare il piccolo invaso come bacino artificiale di raccolta dell’acque, ma l'opera non fu mai realizzata e nel periodo francese l'ambiente fu utilizzato per la produzione del miele.
Nel 1828 l'emiciclo fu trasformato in serra per le “colture sforzate”, con ambienti raffreddati o riscaldati artificialmente. A quest'epoca risale l'attuale corpo di fabbrica di gusto neoclassico, arricchito nel nicchione centrale da una statua di Cerere, scolpita da Tommaso Solari

Casertamusica.com - Portale di musica, arte e cultura casertana. Testi ed immagini, ove non diversamente specificato, sono proprietà di Casertamusica.com e della Associazione Casertamusica & Arte. Vietata ogni riproduzione, copia, elaborazione anche parziale. Tutti i diritti riservati.