Sogno di una notte di mezza sbornia

I che teatro

Meglio così

Le cinque rose di Jennifer

Nà signora romantica

Lo spione della scala C

Funerale con il morto

Separati ma non troppo

  

Rassegna "Un palco per tutti" IV° Edizione 2019/2020

Caserta – dal 15 Dicembre 2019

Comunicato stampa

 Tutti gli spettacoli si tengono presso il Teatro S. Pietro, via Vescovo Natale, 31 - Parrocchia S. Pietro in Cattedra, Caserta.
Inizio ore 19, Contributo 7€ a sostegno dell'Airc
15 dicembre 2019, Compagnia Ventata Nova (Gricignano di Aversa) in "Sogno di una notte di mezza sbornia" di Eduardo De Filippo
12 gennaio 2020,
Compagnia da cortile – G. Plazza (Sant’Arpino CE) in "I che teatro" di Gennaro D’Auria
19 Gennaio (fuori rassegna) Compagnia teatrale amatoriale “Sga-matti” nell'atto unico della commedia “Nu terno a fforza” scritta dal dott. Giuseppe Diodati
26 gennaio, compagnia I Figli di Tanì (Roccamonfina CE) in "Meglio così" di L. Medusa
9 febbraio, compagnia Vulimm’ Vula (Pozzuoli NA) in "Le cinque rose di Jennifer" di Annibale Ruccello
23 febbraio, compagnia Anema e Core (Alvignano CE) in "Nà signora romantica" di E. Scarpetta
8 marzo, Compagnia Scenicamente (Bellona CE)  in "Lo spione della scala C" di Samy Fayad
22 Marzo, Compagnia La Fenice (Caiazzo) in "Funerale con il morto" di Italo Conti
5 Aprile, compagnia Mas Sto Theatro (Caserta) in "Separati ma non troppo" di Paolo Caiazzo
19 Aprile, Serata di premiazione presso il Teatro Parravano

Info: 3392136187 /3494351926 mail: masstotheatro@gmail.com https://www.facebook.com/masstotheatro/ https://www.facebook.com/UnPalcoPerTutti/

Il progetto

 -La FederGAT (Federazione Gruppi Attività Teatrali) – già indicata dal Direttorio “Comunicazioni sociali nella missione della Chiesa” (art. n.175) come realtà di riferimento per l’ambito teatrale, e capofila, a partire dal 2008, della manifestazione “I Teatri del Sacro” (promossa insieme con la Fondazione Comunicazione e Cultura della Cei, in collaborazione con l’Ufficio Comunicazioni Sociali e il Servizio nazionale per il Progetto Culturale Cei), insieme con il GAT Campania e Domenico Ferrara presidente dell’associazione Mas Sto Theatro, ha ideato un progetto teatrale di animazione culturale e pastorale della Campania, a partire dalla Diocesi di Caserta, occasione di libero e aperto confronto intorno ai temi della solidarietà umana, dei valori cristiani e della riflessione sul sacro, nonché in collaborazione con la Diocesi di Caserta ed il patrocinio dell’amministrazione Comunale di Casertae sostenuto con sponsorizzazioni da parte di Ottica Riccio “CE”, Ristorente Don Giovanni “CE” ed il centro sportivo Gymnia “NA”. L’iniziativa è articolata su 9 serate (da dicembre a maggio) sul palco del Teatro S. Pietro di Caserta alla via Vescovo Natale, 31 per/co Parrocchia S. Pietro in Cattedra, che ospiterà compagnie amatoriali con spettacoli che attingono al repertorio della nobile tradizione del teatro Napoletano e non solo. L’ultima serata si svolgerà presso il Teatro Comunale di Caserta “Costantino Parravano”. Obiettivo della rassegna è quello di avvicinare giovani e famiglie al teatro come luogo simbolico, prima ancora che fisico, attorno a cui una comunità nasce e si sviluppa, coinvolgendo tanto chi “fa teatro” quanto chi “partecipa” all’esito spettacolare del gioco teatrale che avviene sul palco. La forte impronta sociale e solidaristica del progetto è sottolineata dall’impegno a devolvere in beneficenza il ricavato dello sbigliettamento al netto delle spese alla “Fondazione AIRC” ed al progetto “Centro di Aiuto Alle Coppie e alle Famiglie” della Diocesi di Caserta.
-Gli spettacoli e le compagnie in scena Tra le numerose compagnie che hanno invato la loro richiesta di iscrizione alla rassegna, saranno selezionate ad insindacabile giudizio dell’organizzazione sette compagnie. Alla compagnia organizzatrice è riservata l’ottava serata.
- Tutte saranno giudicate da una giuria super partes che premierà la bravura dei partecipanti. La Giuria: MARILENA BOLOGNA (Presidente Giuria) Dal 1971 partecipazione come attrice alle attività teatrali di diversi gruppi filodrammatici casertani. Dal 1986 al 1989 formazione teatrale all’Accademia di Teatro diretta da Armando Marra con Lello Arena, Ettore Massarese, Luca Torre, Raffaele Piscopo, Enzo Cannavale, Enzo Iorio, Antonio Sorrentino. Stage con Antonio Casagrande, Antonio Ferrante, Elvio Porta, Enzo Grano, Carlo Giuffrè, Benedetto Casillo, Nanni loy, Leo Gullotta. Partecipazione a tutti gli spettacoli prodotti dall’Accademia, lettura interpretativa al premio “Spaccanapoli” negli anni ’87, ’88, ’89 e partecipazione a vari allestimenti teatrali. Dal 1990 regia di svariati spettacoli da opere di autori classici e contemporanei.

La giuria

Marilena Bologna

Dal 1997 al 2005 conduzione di un laboratorio teatrale con la messa in scena di spettacoli teatrali ed itineranti che hanno partecipato a rassegne e manifestazioni cittadine e in provincia. Nel 2009 partecipazione in giuria al concorso “Premio cabaret fratelli De Rege” Nel 2010, in collaborazione con l’INAIL progetto “La sicurezza è di scena”, ideazione, scrittura e regia dello spettacolo “A.A.A.P.P.P. offresi”, rappresentato in vari teatri di Caserta e provincia. Nel 2015, 2016 e 2017 partecipazione in giuria al concorso nazionale “Miss Blumare”. Dal 1990 ad oggi direzione registica del gruppo teatrale Strafatti (Il gruppo teatrale "StrafAtti", che in origine si chiamava "Atti Sfatti", era composto da elementi provenienti dal laboratorio teatrale “Tam Tam” attivo con questa denominazione dal 2000, ma già operante sul territorio casertano dagli anni ’90) con allestimento e messa in scena dei testi teatrali: “San Leucio, la città del futuro”, “Come si rapina una banca”, “Das Kaffehaus”, “Farmacia di turno”, “Bambini terribili”, “Quei figuri di trent’anni fa”, “Cose turche”, “Per mezz’ora di sfizio”, “Non tutti i ladri vengono per nuocere”, “Le tre Marie”, ”Via Toledo di notte”, “Tre proposte matrimoniali”, “I soldi aprono tutte le porte”, “vuvuvùanimagemella.it”, “Era una notte buia e tempestosa”, “Sik Sik l’artefice magico”, 31, ‘o padrone ‘e casa”, “Sono cose da pazzi”, “Vacanze, presenze e demenze”, “Mamma. Piccole tragedie minimali”, “Confetti, difetti ed effetti”, “Tre cazune furtunate”, “Pensione Cosciacorta”, ”Quattro meno uno uguale uno”, ”Come ammazzare la moglie e perché”, “Come ammazzare il marito senza tanti perché”, “Che chiari di luna!”, “Cassa di bambola”, “Parlanne d’o diavole spontane ‘e ccorna”, “Pericolosamente”, “Occhiali neri”, “Capite che capita, capità?”, “Attenti a quei due”, “Operazione Benincassa”, “il ciliegio di zio Gustavo”, “Un guru in giro”, “Parcheggio a pagamento”, “Compagnia amatoriale”, “Delitto al castello”, “Il Prescelto”, “Sotto il segno dei pesci fritti”, “Premio di nuzialità” e diversi altri spettacoli.

MELINA CORTESE (Membro Giuria) ContattDirect. Con dedizione e passione per il proprio operato. Diplomata Ragioniere esperto, dall’ 1980 impiegata presso il Comune di Caserta formata e addetta all’ufficio “grandi Eventi, Turismo, Spettacolo e Marketing territoriale. Attualmente incaricata quale segretaria verbalizzante E COLLABORATRICE presso la Commissione Pari Opportunita’ dell’Ente Comune. Volontaria attiva con CRI di Caserta, Assoc. Liberta’ di decidere e Assoc. Ne CLOWN TERAPY TENIAMOCI PER MANO DI NAPOLI E CASERTA ESPERIENZE LAVORATIVE E ARTISTICHE: a 17 anni debutta a teatro con "la Compagnia Teatro Popolare Casertano" con la commedia Napoli è immobile di A.Casagrande con successo. Abile nel ballo a 18 anni vinto la fascia di miss Rock&Roll. DAL 1990 Continua il teatro con altre compagnie quali la compagnia di "Quelli del Castropignano" con Gianni Gabriele, con la quale debutta al teatro Duel con “La Francesca da Rimini” secondo Petito. Animatrice in vari progetti con i bambini a cui insegna decorazioni in decoupage decorazioni - gestisce attivita' di Fund and People Raising per associazioni no profit. Dal 2000 con la compagnia “acquerello Napoletano” di Zenobi va in scena con la commedia “la Cena dei Cretini” con la regia di Salvatore Mazzocchi. 10 Marzo 2011 con "Acquerello Napoletano" di D'Anna con lo spettacolo "L'Avaro" di Molière conquista al teatro di Napoli l'Augusteo il premio come migliore presenza scenica e migliore coreografia. Maggio 2014 al Teatro Comunale di Caserta con “Quelli del Castropignano” “La Commedia La Nutriccia” 2015 Spettacolo Teatrale teatro Parravano con la commedia “Ammore spusalizio e gelusia” regia Gianni Gabriele. Continua con altre compagnie fino all'ultimo lavoro con il quale si ' vista co/regista e attrice principale nel ruolo di "Concetta" il Natale in casa Cupiello con l'attore Massimo Savoia (22 e 23 dicembre 2018). 28 e 29 dicembre 2018 presso il Teatro Izzo con la Veglia dei sogni Solidarity Theatre di Elvira del Monaco. EVENTI E SPETTACOLI Presentatrice E coordinatrice in vari spettacoli musicali e cene spettacolo in particolare con "la festa della Primavera Napoli nel Cuore" voluta dal Maresciallo dell'Arma dei carabiniere Alfonso Moccia e ormai giunta alla 4^ edizione con successo e acclamazione del pubblico.

VALERIA CHIANESE (Membro Giuria) Ha studiato recitazione e teatro del corpo al Teatro Nuovo a Napoli con il maestro Yamanouchi e a Caserta con Angelo Callipo e Marilena Bologna. Ho recitato 10 anni con la compagnia Replica a Soggetto con la regia di Edmondo di Benedetto (Il medico dei pazzi, Scadenza 4 Pagabile 5,Natale in Casa Cupiello ecc..) e altri 10 con la compagnia Actory Art con la regia di Vittoria Sinagoga (I Borbone memorie di un servo, Masaniello, Femminopazzie ecc...) , ho curato poi la regia di musical (Il sogno di Giuseppe, Chiara di Dio, Scugnizzi) , spettacoli di teatro napoletano (Sabato Domenica e Lunedì, rielaborazioni di pezzi famosi di Commedie di Eduardo) e spettacoli religiosi, in occasione del Natale e della celebrazione del Transito di San Francesco.


Casertamusica.com - Portale di musica, arte e cultura casertana. Testi ed immagini, ove non diversamente specificato, sono proprietà di Casertamusica.com e della Associazione Casertamusica & Arte. Vietata ogni riproduzione, copia, elaborazione anche parziale. Tutti i diritti riservati.